assicurazione-auto-elettrica

Assicurazione auto elettriche: cosa devi sapere

5 min per leggereConducenti
L’assicurazione dell’auto elettrica presenta alcune differenze con quella delle endotermiche, inoltre permette di risparmiare sulla RCA.
Condividi questo

Tutto sull'assicurazione delle auto elettriche

Quanto costa l’assicurazione di un’auto elettrica?

Le macchine elettriche permettono agli automobilisti di usufruire di numerosi vantaggi, tra cui delle tariffe più convenienti per la polizza RCA. Ecco quali sono differenze e costi dell’assicurazione dell’auto elettrica rispetto alle polizze assicurative dei veicoli endotermici.

assicurazione-auto-elettrica

Assicurazione auto elettrica: cosa cambia?

Per circolare su strada con il proprio veicolo è necessario stipulare un contratto RCA, ovvero un’assicurazione di responsabilità civile che indennizzi i danni causati a terzi durante la guida.

Anche le auto elettriche, naturalmente, devono rispettare questo obbligo di legge, quindi bisogna sottoscrivere una polizza RCA con dei massimali di risarcimento specifici (almeno 1,22 milioni di euro per i danni alle cose e 6,07 milioni per i danni alle persone). Oltre alla copertura RC Auto, è possibile personalizzare la polizza scegliendo delle garanzie accessorie, come l’assicurazione furto e incendio o la garanzia cristalli.

Tuttavia, non esistono particolari differenze tra l’assicurazione di un’auto elettrica e quella di un veicolo endotermico, in quanto entrambe le polizze presentano lo stesso funzionamento a livello contrattuale.

Eccetto una: l’assicurazione di un’auto elettrica, prevede in genere un contratto di durata annuale, con la possibilità di corrispondere il premio assicurativo con un pagamento unico o rateizzato. Una volta scaduta la polizza è, quindi, possibile scegliere liberamente cosa fare, optando per il rinnovo dell’assicurazione o la stipula di un nuovo contratto RCA con un’altra compagnia.

Le garanzie accessorie per l’assicurazione delle auto elettriche

L’altra possibile diversificazione tra le assicurazioni per le macchine endotermiche e quelle elettriche, sono legate all’offerta di garanzie dedicate per queste ultime. Alcune compagnie assicurative, infatti, mettono a disposizione una serie di coperture specifiche per i veicoli ecologici, proponendo delle polizze complementari riservate esclusivamente alle auto elettriche e alle vetture ibride plug-in.

Si tratta, ad esempio, dell’assistenza stradale per i veicoli a zero emissioni, con la possibilità di inserire nel contratto il soccorso stradale in caso di esaurimento della batteria. In questo modo, se la carica degli accumulatori viene azzerata prima che si riesca a ricaricare la batteria, è possibile richiedere l’invio dell’assistenza per la ricarica sul posto o il trasporto della vettura presso la stazione di ricarica più vicina.

Alcune assicurazioni propongono anche delle estensioni assicurative, per includere nel contratto anche la copertura delle stazioni di ricarica domestiche o mobili. Queste consentono di assicurare anche accessori di ricarica e wall box, così da poter ottenere un indennizzo in caso di danni causati da negligenze, errori di utilizzo, incendi, atti vandalici, cortocircuiti o cadute accidentali dei dispositivi.

Tra le garanzie, è possibile usufruire anche di assicurazioni per la batteria del veicolo. Queste coperture permettono di tutelare gli accumulatori contro la manipolazione errata, lo scaricamento completo, le sovratensioni, i malfunzionamenti e la perdita di capacità al di sotto di una certa soglia, inoltre in caso di sinistro la compagnia si fa carico dei costi per la riparazione o la sostituzione della batteria.

L’assicurazione di un’auto elettrica costa meno?

La maggior parte dei contratti assicurativi stipulati per una macchina elettrica, prevedono un premio più basso. In media, rispetto alla polizza RCA di una macchina endotermica, con l’assicurazione della vettura elettrica o ibrida plug-in è possibile risparmiare tra il 10% e il 30%.

Questo perché sono sempre di più le compagnie assicurative, che mettono a disposizione sconti e offerte per l’assicurazione delle auto elettriche, proponendo condizioni particolarmente favorevoli per assicurare i veicoli a zero e basse emissioni. Da un lato, questo approccio è legato alla promozione della mobilità sostenibile, con alcune assicurazioni che supportano il processo di decarbonizzazione dei trasporti.

Allo stesso tempo, le tariffe più vantaggiose per la RCA delle macchine elettriche sono motivate da una serie di aspetti statistici e tecnici. Innanzitutto, i veicoli elettrici hanno una meccanica meno complessa e l’assenza di alcune componenti, presenti invece nei veicoli di ogni altra omologazione e soggette a usura, comporta minori costi di manutenzione.

In secondo luogo, si tratta in genere di veicoli più sicuri, dotati di avanzate tecnologie per la sicurezza attiva e passiva tra cui sofisticati sistemi ADAS, quindi con un rischio minore di incidenti. Infine, secondo i dati UNRAE, chi sceglie un’auto elettrica sono di solito persone con età tra 46 e 55 anni quindi con maggiore esperienza alla guida e in molti casi una classe di merito migliore che consente di risparmiare sulla tariffa RCA.

Il costo dell’assicurazione dell’auto elettrica in Italia

Secondo i rilevamenti di Assoutenti, il costo medio dell’RC Auto in Italia è stimato quasi a 390 euro. Tenendo conto di un potenziale risparmio del 10-30% sul costo dell’assicurazione di un’auto elettrica, il prezzo medio per assicurare un veicolo a zero emissioni con un contratto RCA si aggirerebbe intorno ai 290 - 360 euro.

Ma anche se a questo valore è gravato da una serie di garanzie accessorie e da alcune modifiche dovute alle differenze tariffarie esistenti a livello territoriale e in base: all’esperienza di guida; all’età anagrafica; alla classe di merito; resta che assicurare una vettura elettrica o un’automobile ibrida plug-in costi meno rispetto a una polizza assicurativa stipulata per una macchina endotermica.

Assicurazione auto elettrica: con il noleggio è inclusa nel canone

Ovviamente, anche con il noleggio a lungo termine è possibile usufruire della convenienza dell’assicurazione delle auto elettriche e ibride plug-in, beneficiando di tariffe e offerte più competitive. Il noleggio a lungo termine, infatti, permette di guidare un’auto sempre nuova pagando un canone tutto compreso che includa l’assicurazione, la copertura PAI per gli infortuni del conducente e la polizza RCA (sempre obbligatoria).

Questo senza contare che il canone di noleggio comprende anche la manutenzione ordinaria e straordinaria, l’immatricolazione, il soccorso stradale e la telematica, con la possibilità di personalizzare il contratto scegliendo servizi e pacchetti aggiuntivi. Si tratta di una soluzione moderna e versatile per passare alla mobilità elettrica di privati e aziende, in più si possono integrare nel contratto anche dispositivi e soluzioni per la ricarica.

Con LeasePlan è possibile noleggiare un’auto elettrica o plug-in hybrid a lungo termine e avere in un unico contratto tutti i servizi ready2e. Tra questi ci sono la wall box domestica o aziendale, l’accesso a tutte le stazioni di ricarica pubbliche interoperabili in Italia e in Europa, le colonnine di ricarica della rete LeasePlan lungo le principali autostrade, l’energy key per ricaricare in qualsiasi infrastruttura pubblica e l’integrazione nel contratto di noleggio di microcar, monopattini elettrici o ebike per la mobilità urbana sostenibile.

Condividi questo
Pubblicato il 30 gennaio 2024
30 gennaio 2024
Condividi questo

Articoli correlati

Modelli auto
Auto elettriche Fiat 2024: nuove uscite08 febbraio - 3 min per leggere
Modelli auto
UP! Elettrica: autonomia e scheda tecnica10 ottobre 2022 - 4 min per leggere
Modelli auto
Opel Corsa Elettrica: autonomia, interni e prestazioni13 settembre 2022 - 4 min per leggere